Eko x27

Ecco una chitarra economica che desta qualche interrogativo a partire dal bizzarro nome. Difficile che Pigini non abbia pensato a qualche riferimento specifico. Segnaliamo nello stesso periodo l’uscita di un aereo prototipo, il Lockheed X-27 che fu una versione ampiamente riprogettata dell’F-104 sviluppato alla fine degli anni 1960 e il cui nome originale era CL-1200 Lancer (un altro modello della Eko! quante coincidenze).

Le similitudini con la giapponese Columbia sono impressionanti, la differenza più evidente è la posizione della regolazione del truss-rod. Sulla paletta per la giapponese, al corpo la Eko .  Con il tempo abbiamo sempre più retrodatato l’anno di costruzione di questo modello che sembrava piuttosto tardo. Invece eccola spuntare su un folder del ’65 come correttamente ricordava Sandro Oliva.

Sappiamo per certo che fu fortemente voluta da Pigini contro ogni regola di ottimizzazione della produzione. Il battipenna cromato alzava i costi al limite per una chitarra entry level. Non sapremo mai forse i legami tra Eko e la Columbia, se ci fu accordo o semplice copia. Certo è che Pigini nel 65 era in Asia (sicuramente Honk Kong). Nella prima versione della X27 appaiono anche gli interruttori a bottone come sulla giapponese sostituiti poi con gli switch tipo jazzmaster.

Columbia made in Japan